luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

26 settembre 2014

Il pesce pescato è meglio di quello di allevamento

Banco di pesce in mare
Il pesce pescato è meglio di quello di allevamento: è più bilanciato sotto il profilo nutrizionale e contiene meno contaminanti. Per sceglierlo prestate attenzione all'etichetta.

Oltre a essere una fonte di proteine nobili particolarmente digeribile, il pesce è uno dei pochi alimenti che contengono acidi grassi omega 3 (EPA e DHA), indispensabili per la funzionalità del sistema nervoso, protettivi di cuore e arterie, preziosi per mantenere la salute della pelle.

Non tutti i pesci però sono uguali. Le caratteristiche nutrizionali variano, anche significativamente, da specie a specie (solo per citare i grassi polinsaturi, alcuni pesci vantano una quantità di omega 3 alta, altre specie ittiche molto meno), nonché in base alla provenienza, più correttamente definita "metodo di produzione": se da acquacoltura (pesce di allevamento) o da pesca (pesce selvaggio o selvatico).

Perché il pesce pescato è meglio di quello di allevamento



Il pesce di allevamento viene alimentato con mangimi artificiali e risulta più calorico e ricco di grassi saturi del pesce pescato e nel contempo con un contenuto inferiore di omega 3, di diversi minerali e di altri micronutrienti.

Omega-3 QUALITÀ EPAX® - Un prodotto puro, stabile e di qualità per un corretto equilibrio alimentare

Il pesce di acquacoltura è inoltre sottoposto a trattamenti disinfettanti, antibiotici e farmacologici di altro genere, finalizzati a contenere il rischio di epidemie che le alte densità di allevamento in cattività facilitano, nonché a stimolare la crescita degli esemplari.

Meglio quindi orientarsi verso il pesce pescato ogni qual volta sia possibile, con l'accortezza di evitare i grandi predatori, come pesce spada, verdesca e tonno, nelle cui carni tendono ad accumularsi oltre i limiti di sicurezza sostanze tossiche quali i metalli pesanti, mercurio in testa.

Come distinguere il pesce pescato da quello allevato?



Per distinguere il pesce selvaggio da quello di allevamento è sufficiente leggere l'etichetta o il cartellino espositivo, che devono riportare le diciture “pescato in mare", "pescato in acque dolci" o "allevato”, a seconda dei casi.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Più pesce grasso per fare il pieno di omega 3
Alzheimer: gli omega 3 riducono il rischio
Alternare le fonti proteiche

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Il Pesce - Libro
Autori Vari
Slow Food Editore

I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Sgombro a Filetti in Olio I Frutti del Sole
Omegor® Vitality - 1410 mg - Omega 3 - Sconti fino al 20% - EPA-DHA - Puri e Concentrati U.G.A. Nutraceuticals

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+