luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

6 marzo 2016

Cure naturali e alimentazione per la psoriasi

Ragazza con lesioni psoriasiche sui gomiti
Cure naturali e alimentazione mirate per la psoriasi consentono di controllare questa dermatite: dieta, rimedi non farmacologici e sano stile di vita stimolano la regressione delle lesioni.

Psoriasi: cos'è, quali sono le cause e che sintomi provoca


La psoriasi è una malattia cronica della pelle, di tipo autoimmune e a componente ereditaria, che può esordire a qualsiasi età e tipicamente ha un decorso recidivante, con fasi acute e periodi di remissione. Si caratterizza per una reazione anomala del sistema immunitario, che si attiva contro le cellule della cute, velocizzandone i tempi di maturazione e di ricambio. Le cellule finiscono così per accumularsi nello strato più superficiale della pelle, formando chiazze rossastre, spesso pruriginose, e scaglie bianco-argentee, più frequentemente su gomiti, ginocchia e cuoio capelluto.

La predisposizione genetica alla psoriasi è in genere slatentizzata da fattori scatenanti, quali infezioni, eventi stressanti, abuso di alcol, ferite e scottature solari. Anche l'assunzione di determinati farmaci, come i betabloccanti e il litio, può innescare la malattia.

Al di là delle terapie convenzionali, in ambito naturale si può fare molto per combattere la psoriasi, armonizzando la risposta immunitaria e riducendo l'infiammazione sistemica e cutanea.

I risultati migliori nel trattamento naturale della psoriasi si ottengono quando a comportamenti alimentari appropriati vengono abbinati specifici rimedi non farmacologici e opportune modifiche intervengono a modulare in positivo lo stile di vita.

La dieta per la psoriasi


La dieta per la psoriasi
Ciò che mangi peggiora la psoriasi?
Tra le tante scelte alimentari che si possono adottare, alcune misure sono molto efficaci nell'influenzare favorevolmente l'andamento della psoriasi e prolungare i periodi di benessere tra le fasi acute.


Scoprire e risolvere le intolleranze alimentari

Se dovessi selezionare un solo strumento per gestire al meglio la psoriasi, la scelta ricadrebbe sull'analisi delle intolleranze alimentari. Come spiegato nell'articolo sullo sviluppo di queste ipersensibilità, l'introduzione sistematica e prolungata di certi alimenti, tipica di una dieta spesso inconsapevolmente monotona, finisce con il determinare nel corpo uno stato di infiammazione cronica. La sollecitazione impropria del sistema immunitario da parte del cibo e la flogosi lieve e persistente possono catalizzare o aggravare la dermatite psoriasica, che è proprio, letteralmente, un'infiammazione della pelle.

Una volta che uno specifico test per le intolleranze alimentari abbia individuato qualche ipersensibilità, si tratterà di adottare un programma nutrizionale personalizzato, basato sulla temporanea limitazione dei cibi risultati positivi e sulla loro ragionata rotazione settimanale. In tanti casi modifiche di questo tenore all'alimentazione portano già a migliorare il decorso della psoriasi e a rendere più rare le recrudescenze.


Mantenere un adeguato controllo glicemico

La modulazione della glicemia è un altro strumento importante nel governo della psoriasi: mantenere i livelli degli zuccheri nel sangue sufficientemente stabili evita l'iperproduzione di insulina, ormone ipoglicemizzante che ha anche effetti proinfiammatori.

Diversi comportamenti virtuosi favoriscono la calma insulinica, come limitare al minimo zucchero e dolci, non esagerare con pasta, pane e altri prodotti da forno (e preferendo in ogni caso quelli a base di farine integrali), abbinare a ogni pasto proteine e carboidrati in quantità approssimativamente uguali e incrementare in generale l'apporto di fibre alimentari.


Consumare cibi antinfiammatori e che migliorano la risposta immune

Frutta e verdura confermano il loro ruolo salutistico centrale anche nella psoriasi, grazie all'alto contenuto di vitamine e minerali indispensabili per la corretta funzionalità immunitaria. Tutti i vegetali sono preziosi, ma in caso di malattie della pelle spicca il contributo benefico di frutti e ortaggi ricchi di betacarotene, precursore della vitamina A, che oltre a essere necessaria per il sistema immunitario ha effetti dermoprotettivi.

Cibi ricchi di omega 3, come pesce grasso di mare, noci, mandorle, nocciole, semi di lino e altri semi oleaginosi, risultano particolarmente indicati per contenere l'infiammazione sottesa alla psoriasi. A questo scopo sono inoltre consigliati l'aggiunta abituale di curcuma alle pietanze e il consumo frequente di tè verde. Sia la curcumina, il principio attivo principale di Curcuma longa, sia le catechine del tè verde hanno infatti dimostrate proprietà antiflogistiche, oltre che immunomodulanti.

I rimedi naturali efficaci contro la psoriasi


Capsule di estratti di erbe per la psoriasi
Tanti i rimedi dolci per la psoriasi.
La gamma delle soluzioni naturali utili per la psoriasi comprende innanzitutto prodotti da assumere per bocca, come fitoterapici e integratori alimentari, insieme a rimedi per uso topico.


Le piante che riducono l'infiammazione

La boswellia (Boswellia serrata) è uno dei fitoterapici di prima scelta nella psoriasi. I principi attivi della boswellia ostacolano la sintesi di alcuni mediatori chimici dell'infiammazione (i leucotrieni), come descritto nell'articolo sui rimedi naturali contro i dolori, dove sono specificati anche i dosaggi efficaci. Sinergica alla boswellia è l'uncaria (Uncaria tomentosa), che influenza più direttamente la risposta immune. Posologia e controindicazioni dell'uncaria si trovano nell'approfondimento dedicato a questa pianta.

L'olio di enotera (Oenothera biennis) ha ottime capacità eutrofiche, oltre che antinfiammatorie. Si tratta di una fonte naturale di acido gamma-linolenico (GLA), un acido grasso polinsaturo omega 6, che promuove il fisioogico rinnovamento cutaneo e contrasta la desquamazione. E' facilmente reperibile in perle, in genere da 500 milligrammi, da prendere un paio di volte al giorno.


I funghi medicinali immunomodulanti

Certi funghi "terapeutici" sono interessanti riequilibratori della funzionalità immunitaria. In termini generali i due micoterapici più appropriati per la psoriasi sono il reishi (Ganderma lucidum) e l'ABM (Agaricus blazei Murrill).

L'azione antinfiammatoria e immunomodulante del reishi è potenziata dall'attività dell'ABM, che ha dimostrato effetti positivi in diverse malattie autoimmununi. Oltre a quelli che contengono i due funghi singoli, sul mercato sono reperibili prodotti con formulazioni sinergiche di reishi e ABM, anche sotto forma di estratti.


I fitoterapici adattogeni

Nell'insorgenza delle malattie della pelle il ruolo dello stress e delle componenti psicoemotive spesso non è secondario. Per questo motivo rientrano tra le cure naturali della psoriasi anche piante come ashwagandha (Withania somnifera) e rodiola (Rhodiola rosea).

Entrambi questi fitoterapici migliorano la risposta dell'organismo agli stimoli stressogeni e alle sollecitazioni di varia natura. Inoltre l'ashwagandha ha effetti antinfiammatori e detensivi, mentre la rodiola aiuta a contrastare depressione e disturbi dell'umore, frequentemente presenti nelle patologie di tipo cronico.

Omega-3 QUALITÀ EPAX® - Un prodotto puro, stabile e di qualità per un corretto equilibrio alimentare


Gli integratori alimentari più adatti

Soprattutto per chi non mangia pesce almeno 2-3 volte a settimana diventa opportuna una supplementazione di acidi grassi omega 3 tramite integratori contenenti acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA), al dosaggio di 1-2 grammi al giorno.

La vitamina D è la vitamina più utile nel trattamento della psoriasi. Questo micronutriente riveste una parte importante nel funzionamento del sistema immunitario e ha verificata efficacia contro diversi disturbi dermatologici, compresa la psoriasi. Il consiglio è di prediligere integratori di vitamina D3, più biodisponibile, e di assumere almeno 2.000 UI di vitamina D al giorno.

Un valido aiuto contro la psoriasi e i suoi sintomi proviene anche dalla curcuma sotto forma di integratore alimentare, ancora più efficace della spezia utilizzata a tavola. Al dosaggio di 2 grammi al giorno la curcumina potenzia gli effetti dei farmaci tradizionali per la psoriasi, riducendo l'infiammazione e la gravità delle lesioni squamose che caratterizzano la malattia.

Olio essenziale di lavanda per la psoriasi
L'olio essenziale di lavanda
allevia l'irritazione cutanea.

I rimedi lenitivi per uso esterno

Creme, gel e unguenti a base di aloe (A. vera o A. barbadensis) ed elicriso (Helichrysum italicum) attutiscono rossore, bruciore e prurito, rigenerando la cute.

Offrono sollievo alla pelle infiammata dalla psoriasi anche applicazioni di poche gocce di oli essenziali di lavanda (Lavandula angustifolia) e rosmarino (Rosmarinus officinalis) miscelate a un olio vettore come quello di mandorle dolci.

Yoga, esercizi di respirazione, training autogeno e tecniche di rilassamento completano la gamma delle cure naturali più utili per la psoriasi, soprattutto per la loro azione di riequilibrio della sfera psicoemotiva.
PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Gli alimenti benefici per la pelle
Strategie naturali contro la dermatite
L'approccio naturopatico alla psoriasi
PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Cause e Rimedi Naturali della Psoriasi Ulrike Raiser
Edizioni Del Baldo
Se la Pelle ParlasseMatteo Cagnoni
Tecniche Nuove Edizioni
I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Boswellia - Integratore Alimentare
Boswellia serrata - Un aiuto anche per la psoriasi
Arcangea
Nutriva Reishi - 60 Capsule
Ganoderma lucidum, immunomodulante naurale
Nutriva
Vitasorb D
Integratore alimentare di Vitamina D
Natur

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+