luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

28 novembre 2018

L'endometriosi si cura anche con fitoterapia, minerali e vitamine

Ragazza che cura l'endometriosi con rimedi naturali
L'endometriosi si cura anche con fitoterapia, minerali e vitamine: specifici rimedi naturali sono in grado di lenire l'infiammazione, i dolori pelvici e altri sintomi tipici di questa patologia.

Ci sono valide soluzioni dolci che aiutano a convivere meglio con l'endometriosi, malattia caratterizzata dalla presenza del tessuto che riveste l'interno dell'utero in organi diversi dalla sede originaria, quali ovaie, tube, intestino.


I rimedi più efficaci nel trattamento naturale dell'endometriosi afferiscono ai settori della fitoterapia e degli integrazione alimentare (vitamine, minerali, nutraceutici).


Fitoterapia per l'endometriosi


La fitoterapia, innanzitutto, offre un ampio ventaglio di presidi naturali che rappresentano una risorsa complementare rispetto a un'opportuna dieta per l'endometriosi (nell'articolo Endometriosi: gli alimenti da evitare e quelli da consumare di più si possono approfondire le strategie nutrizionali sia per ridurre il rischio di sviluppare l'endometriosi che per contenerla e prolungare i periodi in cui resta silente).


Tra le migliori erbe per l'endometriosi ci sono in primo luogo l'agnocasto (Vitex agnus-castus) e l'angelica cinese (Angelica sinensis), nota anche come "dong quai" e "ginseng femminile", rimedi naturali preziosi anche nella sindrome premestruale e nelle diverse irregolarità del ciclo, oltre che per contrastare vampate e altri disturbi che spesso si accompagnano alla menopausa.


1. Agnocasto

L'agnocasto aiuta a riequilibrare la produzione di ormoni femminili (estrogeni e progesterone), stimolando l'attività progestinica e antagonizzando l'eccesso di estrogeni circolanti.

IL PRODOTTO CHE HO SELEZIONATO PER VOI
Estromin
Integratore alimentare a base di agnocasto, zinco e vitamina B6
A.V.D. Reform


Vitex agnus-castus si assume preferibilmente sotto forma di capsule di estratto secco standardizzato allo 0,5% in agnuside, da prendere da una a tre volte al giorno.


2. Angelica cinese (dong quai)

Anche l'angelica cinese contribuisce a normalizzare l'assetto estro-progestinico, svolgendo parallelamente un'azione antispastica e quindi calmando i dolori (inclusi quelli mestruali), che in caso di endometriosi possono essere particolarmente violenti. Meglio anche per la radice di dong quai prediligere le compresse di estratto secco, assumendone una un paio di volte al dì.


3. Controindicazioni e interazioni farmacologiche di agnocasto e angelica cinese

Per ciò che concerne le interazioni farmacologiche dell'agnocasto e dell'angelica cinese, queste piante non devono essere utilizzate in concomitanza con la pillola anticoncezionale o altre forme di terapia ormonale a base di estrogeni e/o progesterone.


Per l'endometriosi, sì anche alla curcuma: il dr. Avoledo ne parla a "Il mio medico" su TV2000.

Inoltre l'angelica cinese è controindicata nelle donne con flussi mestruali abbondanti, in quanto potrebbe peggiorare la perdita di sangue. Per lo stesso motivo questa pianta non è adatta a chi sia in cura con farmaci anticoagulanti, i cui effetti ne risulterebbero potenziati.


4. Liquirizia

Nelle fasi acute dell'endometriosi possono inoltre giovare somministrazioni di radice di liquirizia (Glycyrrhiza glabra), che ha documentate proprietà spasmolitiche e antinfiammatorie. Sono efficaci soprattutto le capsule di estratto secco standardizzato in glicirizzina al dosaggio di 1,5-2 grammi al giorno.


5. Zenzero

Se però si soffre di ipertensione arteriosa meglio optare per formulazioni di liquirizia prive di glicirizzina (principio attivo che può alzare ulteriormente la pressione) e affiancare alla liquirizia deglicirrizzata 2 tavolette giornaliere di estratto secco di zenzero (Zingiber officinale).

Non tutti i rimedi naturali per l'endometriosi possono essere assunti se si stanno seguendo particolari terapie farmacologiche.

Questa radice - che è in realtà rizoma, ovvero un fusto sotterraneo - possiede analoghe proprietà antinfiammatorie e analgesiche è può essere assunta in sicurezza, fatta eccezione per chi sia in terapia con anticoagulanti, farmaci la cui azione può essere amplificata dall'utilizzo dello zenzero.


6. Lampone

Un altro fitoterapico tradizionalmente impiegato per armonizzare la sfera endocrina femminile e interessante anche nell'endometriosi è il gemmoderivato o macerato glicerinato o macerato glicerico di lampone (Rubus idaeus).

L'appuntamento in studio con il dottor Avoledo per occuparsi naturalmente della salute femminile

Questo rimedio naturale da un lato interviene sull'asse ipofisi-ovaie, equilibrando la secrezione ormonale, dall'altro ha un'azione antispastica. Il dosaggio del gemmoderivato di lampone è in genere di 50 gocce diluite in poca acqua due-tre volte al giorno. Alla posologia standard il lampone macerato glicerico non presenta interazioni, controindicazioni o effetti collaterali.


Gli integratori alimentari utili nell'endometriosi



1. Vitamine e minerali antiossidanti

Chi soffre di endometriosi dovrebbe poi considerare un'integrazione alimentare di vitamine e minerali antiossidanti (soprattutto betacarotene, vitamina C, vitamina E, selenio, zinco), visti gli alti valori di stress ossidativo riscontrati in donne affette da endometriosi.

I rimedi naturopatici per il trattamento dell'endometriosi e dei disturbi ginecologici possono costituire un'opzione sicura ed efficace complementare all'approccio della medicina convenzionale.


2. Magnesio

All'interno di un trattamento naturale dell'endometriosi che contempli una studiata sinergia dei rimedi sopraelencati, si può ricorrere anche al magnesio, minerale dalle proprietà detensive.


Il magnesio rilassa la muscolatura di utero e intestino e agisce sulla sfera neurovegetativa, aiutando a gestire i risvolti psicoemotivi della malattia e il forte carico di stress frequentemente procurato dall'endometriosi.


3. Endometriosi e oligoelementi

Se infine ci spostiamo sul terreno dell'oligoterapia, il rimedio elettivo nell'endometriosi è zinco rame oligoelemento, che ha un'azione analoga a quella del lampone gemmoderivato. Le relative indicazioni su dosaggi e modalità di assunzione sono riportate nell'articolo Zinco rame oligoelemento per i disturbi del ciclo mestruale.


Articolo di
biologo nutrizionista, dottore magistrale in scienze della nutrizione umana, dottore magistrale in scienze naturali, master universitario in naturopatia.


PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
La Verità sugli Ormoni
Sherrill Sellman
Tutto quello che le donne dovrebbero sapere dalla prima mestruazione alla menopausa
Macro Edizioni

FONTI E BIBLIOGRAFIA SCIENTIFICA
  1. Burks-Wicks C et al, "A Western primer of Chinese herbal therapy in endometriosis and infertility", Womens Health (Lond), 2005 Nov;1(3):447-63. doi: 10.2217/17455057.1.3.447.
  2. Mier-Cabrera J et al, "Women with endometriosis improved their peripheral antioxidant markers after the application of a high antioxidant diet", Reprod Biol Endocrinol, 2009 May 28;7:54. doi: 10.1186/1477-7827-7-54.
  3. Reid R et al, "Naturopathic medicine for the management of endometriosis, dysmenorrhea, and menorrhagia: a content analysis", J Altern Complement Med, 2018 Oct 31. doi: 10.1089/acm.2018.0305.

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ

I VOSTRI COMMENTI