luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

04 febbraio 2012

5 soluzioni efficaci per la colite

Donna con mani sulla pancia
Vi presentiamo soluzioni efficaci per la colite (più propriamente, sindrome dell'intestino irritabile), disturbo che interessa 20 italiani su 100, con riflessi anche profondi sulla qualità della vita.

La colite, anche chiamata colite nervosa o colite spastica, ma più correttamente sindrome del colon irritabile o sindrome dell'intestino irritabile (visto che può interessare altri tratti intestinali e non solo il colon), è una problematica molto diffusa.

La colite si manifesta con sintomi quali fastidi e dolori addominali, meteorismo (ovvero pancia gonfia), stitichezza o diarrea o alvo alterno (ossia l'alternanza di periodi con diarrea ad altri caratterizzati da stipsi).

I rimedi naturali sono particolarmente utili nella colite. Ecco 5 soluzioni efficaci.

1) Scoprite le vostre intolleranze alimentari. Sapere cosa mangiare nella sindrome del colon irritabile (e come) è fondamentale. Molto spesso alla base di un problema di colite, soprattutto se cronico o ricorrente, c'è un'ipersensibilità alimentare verso uno o più gruppi di alimenti (frumento, latte e derivati, lieviti ecc.). La corretta gestione dei cibi risultati positivi al test per le intolleranze alimentari (che non rappresenta una dieta per la colite, ma un approccio di rieducazione alimentare) è una delle strategie più efficaci che conosciamo e porta spesso a benefici insperati e in genere risolutivi.

Il test per le intolleranze alimentari

2) Assumete probiotici (fermenti lattici), indispensabili per risanare l'ambiente intestinale e rimpinguare la flora batterica buona. La posologia è di norma di 1-2 capsule al giorno. E' necessario tuttavia scegliere prodotti di buona qualità: molti dei probiotici in circolazione non sono sufficientemente efficaci.

3) Consumate regolarmente tisane di malva. Al posto della solita acqua (o, peggio, delle bibite industriali), preparatevi un facilissimo macerato a freddo di malva, un'erba dall'azione emolliente, antinfiammatoria e regolarizzante il transito intestinale. Si lascia in infusione per alcune ore in acqua a temperatura ambiente un cucchiaio per tazza d'acqua di foglie e fiori di malva, come meglio descritto nell'articolo Bruciori di stomaco: le proprietà della malva e nel video apposito che trovate nella sezione "Erboristeria" della pagina I video del dr. Avoledo.

4) Alternate a quella di malva una tisana di "semi caldi" (coriandolo, cumino, finocchio ecc.), che promuovono l'eliminazione dei gas intestinali contrastando il meteorismo e aiutano anche ad alleviare i dolori addominali. Trovate la "ricetta" di questa tisana nell'articolo Pancia gonfia: una tisana contro il meteorismo.

5) Occupatevi anche della componente psicoemotiva. Il nome di "colite nervosa" la dice lunga sulle ricadute che ansia, preoccupazioni, tensione e nervosismo possono avere sul benessere e sulla funzionalità del colon e, più in generale, di tutto l'intestino. Contemplate l'assunzione di alcuni rimedi naturali per la sfera neurovegetativa, come il gemmoderivato di tiglio tra i fitoterapici o il sempre valido e versatile magnesio tra gli integratori, ancor più se la vostra colite si esacerba nei momenti di stress.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Colite: le cure naturali che funzionano
Rimedi naturali per il benessere intestinale e la colite
Pancia gonfia e meteorismo? Spesso è intolleranza alimentare
Stitichezza, una soluzione semplice
Lassativi naturali: le erbe per la stitichezza da usare con prudenza
Intestino regolare: ascolta il file audio del dottor Avoledo
Il completo trattamento naturale dell'intestino
I test affidabili per le intolleranze alimentari

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Intestino LiberoBernard Jensen
Macro Edizioni
Recuperare la Tolleranza AlimentareAttilio Speciani
Tecniche Nuove Edizioni

I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Test DRIA per le intolleranze alimentari Puoi effettuarlo presso
Ferzym Colesol - 40 Capsule Specchiasol

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE?La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+