luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

17 settembre 2018

Caduta dei capelli: l'alimentazione giusta

Donna dai capelli belli e sani
L'alimentazione giusta è un'arma potente per contrastare la caduta dei capelli. La chioma rispecchia infatti la salute dell'organismo e l'equilibrio dei suoi costituenti essenziali.

Per chi ha capelli fragili e sottili i prossimi mesi possono essere vissuti con qualche apprensione. Prevenire il diradamento eccessivo, con tutte le conseguenze che questo comporta sotto il profilo dell'immagine di sé, implica innanzitutto tenere a mente il detto "siamo ciò che mangiamo".

Con buona pace di chi pubblicizza la pozione miracolosa anticaduta, in genere più efficace nell'alleggerire il portafoglio che nel portare risultati, la prima regola per avere capelli più belli, forti e folti è infatti seguire un regime alimentare vario e bilanciato che assicuri il corretto apporto di proteine, vitamine e minerali.

La dieta contro il diradamento


I cibi proteici sono quelli che più direttamente influenzano la salute della capigliatura: uova, pesce, carni, prodotti lattiero-caseari e, in minore misura, frutta in guscio e legumi.

In particolare, per formare la cheratina da cui sono prevalentemente costituiti i capelli servono gli amminoacidi solforati, che si trovano sopratutto nelle proteine animali.

Ostriche e altri molluschi come il polpo, fegato, carne di manzo e di agnello, semi di zucca e semi di girasole contengono anche buone quantità di zinco, importante per la produzione di ormoni sessuali e per il benessere dei capelli, così come d'altronde per la salute e la bellezza delle unghie.

Soprattutto quando il fusto dei capelli tende ad assottigliarsi potrebbe essere utile aumentare l'introito di ferro, ricorrendo in primo luogo alle proteine animali, dove questo minerale è presente in forma altamente assimilabile (qui i cibi più ricchi di ferro biodisponibile). Nei vegetali invece il ferro non ha un'elevata biodisponibilità: è opportuno condirli con succo di limone, che ne aumenta per quanto possibile l'assorbimento.


Il video tutorial del dottor Luca Avoledo con i suoi consigli naturali anti-caduta.

Non devono mai mancare frutta e verdura fresche: sono ottime riserve di vitamine e minerali antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi, che aggrediscono anche i capelli, indebolendoli, concorrendo al loro precoce imbiancamento (la cosiddetta canizie) e accelerandone la caduta.


Un ruolo decisivo lo svolgono le vitamine del gruppo B. Particolarmente funzionali alla salute della capigliatura sono la vitamina B5 (acido pantoteico), contenuta soprattutto nel lievito di birra, nei semi di sesamo e di girasole, nelle uova, nei cereali integrali, la vitamina B6 (piridossina), reperibile in prima battuta nel germe di grano, nel fegato, nel pesce e nel latte, e la vitamina B8 (biotina), abbondante nel tuorlo, nella carne, nel pesce.

IL PRODOTTO CHE HO SELEZIONATO PER VOI
Migliorin Gellule - Integratore per Capelli e Unghie
Con L-cistina e Acido Pantotenico - disponibile in diversi formati
Cosval


Più che mai preziosi per il benessere e la bellezza dei capelli sono infine gli omega 3. Via libera quindi al pesce grasso e ai crostacei, così come alla frutta in guscio (mandorle, nocciole, noci ecc.).

La consulenza del dottor Avoledo per nutrirsi in modo corretto

Insomma, il messaggio è chiaro: la cura dei capelli comincia a tavola, nella stagione autunnale come in ogni altro momento dell'anno. E se passiamo in rassegna la lista degli alimenti anticaduta di cui abbiamo parlato non è poi così difficile: ce n'è davvero per tutti i gusti.


Articolo di
biologo nutrizionista, dottore magistrale in scienze della nutrizione umana, dottore magistrale in scienze naturali, master universitario in naturopatia.


PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Prevenire e Contrastare la Caduta dei CapelliFabrizio Fantini
Tecniche Nuove Edizioni
PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ

I VOSTRI COMMENTI