luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

7 giugno 2013

Tiroide, ipotiroidismo ed Eutirox: ma la soia si può mangiare?

Semi di soia
E' uno dei temi più dibattuti quando si parla del rapporto tra alimentazione, tiroide, ipotiroidismo e assunzione di Eutirox: la soia si può mangiare? Chiariamoci le idee.

Vegetariani e vegani, ma anche "semplici" onnivori attenti alla propria salute e a un'alimentazione realmente sana e varia portano abitualmente in tavola la soia nelle sue diverse forme (tofu, tempeh, "latte", fagiolo tal quale ecc.). Tra di loro ci sono anche molte donne prossime alla menopausa o che l'hanno superata, che sanno che gli isoflavoni - i fitoestrogeni che la soia contiene - sono particolarmente benefici in questa fase della vita: contrastano vampate, irritabilità, insonnia e molti altri disturbi che possono comparire quando la produzione di ormoni femminili comincia a calare, osteoporosi compresa.

Le interazioni tra soia e tiroide
Il consumo di soia è in genere del tutto possibile anche per chi abbia problemi tiroidei.

Tuttavia circolano molte voci, soprattutto in internet, sui supposti effetti negativi della soia sull'attività della ghiandola tiroide, che spesso proprio dopo la menopausa inizia a ridurre la sua funzionalità, fino anche a quadri di ipotiroidismo conclamato.

La domanda è quindi legittima: i prodotti a base di soia sono nocivi per la tiroide? E' vero che la soia è in grado di inibire la funzionalità di questa ghiandola? La soia può essere consumata da chi soffre di ipotiroidismo o invece è controindicata?

Nopal Biologico - Un alleato prezioso per il controllo del peso

Ebbene, a oggi non ci sono evidenze che facciano ritenere che la soia interferisca con la funzionalità tiroidea: nell'ambito di una dieta impostata sulla sana alternanza di tutti gli alimenti, il consumo di soia è sicuro, soprattutto in chi abbia una tiroide che funziona normalmente.

Anche chi ha una funzionalità tiroidea compromessa può consumare soia, facendo però attenzione che la dieta non sia carente di iodio (il minerale essenziale per il buon funzionamento della tiroide), perché in questi casi la soia può sì aumentare il rischio di sviluppare ipotiroidismo.

Risulta allora di particolare importanza assicurarsi che l'introito di iodio con l'alimentazione sia adeguato. Una valida soluzione è copiare dai giapponesi: nel paese del Sol Levante è consuetudine accompagnare i piatti a base di soia con alghe, che sono tra i cibi a più alto contenuto di iodio.

E le donne che soffrono di tiroidite autoimmune di Hashimoto possono mangiare soia? Se la funzione della tiroide è normale - ovvero non è necessaria la terapia ormonale sostitutiva -, sì.

Mentre coloro che assumono farmaci per l'ipotiroidismo come la levotiroxina sodica (in vendita con i nomi commerciali di Eutirox® o Tirosint®) devono porre in atto qualche cautela: la soia infatti può interferire con l'assorbimento di questi medicinali e renderli di conseguenza meno efficaci.

Non crediate tuttavia che sia un problema solo della soia: altri cibi e sostanze possono interferire con la capacità dell'organismo di assorbire i farmaci per la tiroide, tra cui innanzitutto gli alimenti ricchi di fibra - come cereali integrali, legumi in genere, frutta e verdura (tutti alimenti sanissimi e pieni di pregi salutistici, compresa la capacità di ridurre il rischio di cancro: vogliamo forse rinunciare anche a loro?) -, gli integratori di calcio e di ferro, nonché i medicinali antiacidi a base di alluminio e magnesio utilizzati nella malattia da reflusso gastroesofageo e nella gastrite, come il Maalox®.

Una possibile soluzione per godere degli effetti benefici della soia senza correre il rischio di ridurre l'efficacia di Eutirox®? Mangiarla a distanza di almeno quattro ore dalla levotiroxina: considerato che questo medicinale si prende in genere prima di colazione, già a pranzo sarà possibile consumare serenamente tofu, tempeh, edamame & C.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Più selenio per la salute della tiroide
I benefici della soia per l'osteoporosi
Latte di soia: alterniamolo al latte animale
Legumi, ogni giorno in tavola

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Ipotiroidismo - Un'emergenza IgnorataRaul Vergini
Macro Edizioni

I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Soia Gialla
Probios Alimenti
Tofu in Vaso Biologico
Ki Group
Mix di Alghe per Insalata Probios Alimenti

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+