luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

17 marzo 2017

Succo di cavolo per gastrite, reflusso gastroesofageo, bruciore di stomaco e ulcera

Centrifugato di cavolo per i disturbi gastrici
Il succo di cavolo è un rimedio naturale efficace per gastrite, reflusso gastroesofageo, bruciore di stomaco e ulcera: ha proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti e si prepara in pochi minuti.

I disturbi gastrici sono tanto diffusi quanto sfaccettati. Il loro corredo sintomatico include bruciori o dolori di stomaco, senso di pesantezza, gonfiore, nausea, eruttazioni, acidità: tutte manifestazioni ricollegabili a patologie digestive a componente ipersecretiva e infiammatoria, quali malattia da reflusso gastroesofageo, esofagite, gastrite, ulcera peptica.

Il centrifugato di foglie di cavolo è una preparazione domestica, economica, efficace e pronta in pochi minuti, che aiuta ad alleviare molti fastidi digestivi, quando non addirittura a risolverli.

I benefici del cavolo per i problemi di stomaco


Appartenente alla famiglia delle brassicacee, insieme a broccoli, verze e cavolini i Bruxelles, il cavolo ha proprietà riparatrici ed emollienti, note nella medicina popolare, che sfrutta da sempre le foglie di questa verdura per le sue qualità antinfiammatorie e la capacità di velocizzare la cicatrizzazione delle ferite.

Anche l'impiego del succo di cavolo come cura naturale per mitigare i disturbi gastroesofagei affonda le sue radici nella tradizione. Alcune ricerche hanno poi confermato i riscontri empirici.

I principi attivi del cavolo esercitano effetti protettivi sulle mucose di stomaco ed esofago, le difendono dall'azione irritante del secreto gastrico e le sfiammano, contribuendo così a contenere i sintomi di gastrite, reflusso gastroesofageo e analoghe condizioni.

Da uno studio clinico, datato ma significativo, perché condotto in doppio cieco contro placebo (quindi secondo criteri rigorosamente scientifici), risulta persino che la somministrazione del centrifugato di cavolo riesce a rimarginare le lesioni provocate dall'ulcera peptica nell'arco di 22 giorni.

Come si prepara il succo di cavolo contro i disturbi gastrici


La ricetta perfetta per il reflusso
I passi da seguire per ottenere
il succo di cavolo.
Diverse varietà di cavolo sono adatte per preparare questa cura gastroprotettiva naturale. La mia preferenza va al cavolo cappuccio e a prodotti biologici, dove spesso il tenore di principi attivi è maggiore rispetto a quello deegli omologhi tradizionali.

Dopo aver sfogliato il cespo e un lavaggio accurato, le foglie di cavolo vanno tagliate grossolanamente, inserite nella centrifuga o nell'estrattore e centrifugate senza aggiungere acqua.

Quando e come assumere il centrifugato di cavolo fresco


Il succo ottenuto per centrifugazione dal cavolo si beve al naturale. Viene assunto un bicchiere del preparato un quarto d'ora prima dei pasti principali, per non meno di 15 giorni, il lasso di tempo in genere necessario per riscontrare risultati apprezzabili.

Se il sapore del cavolo è troppo pungente e non gradito, centrifugare insieme a questo ortaggio una carota oppure una patata provvederà a mitigarlo. Anche queste due verdure tra l'altro aiutano a tamponare gli effetti dell'ipersecrezione gastrica.

L'assunzione del succo di cavolo può essere affiancata alle precauzioni dietetiche che vengono di norma suggerite in caso di reflusso gastroesofageo e problematiche affini.

Va comunque ricordato che l'alimentazione tende a incidere su questi disturbi anche attraverso la presenza di intolleranze alimentari. Là dove i problemi gastrici persistano o si riacutizzino periodicamente, modulare l'infiammazione da cibo porta in diversi casi a un netto miglioramento, a una migliore risposta agli eventuali trattamenti farmacologici o naturali in atto, quando non al completo ripristino del benessere.

Carciofo

Il consumo del centrifugato di cavolo un paio di volte al giorno per il periodo indicato è comunque di per sé, se non una cura naturale risolutiva per bruciori, reflusso gastrico, gastrite e ulcera, un valido contributo al recupero della salute gastroesofagea.

Per rinforzare l'azione lenitiva, antinfiammatoria e antagonista dell'iperacidità di questa verdura è possibile ricorrere in contemporanea a specifici rimedi naturali efficaci contro esofagite, gastrite e reflusso.
PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Le proprietà della malva per il benessere dello stomaco
Contro gastrite e reflusso funziona anche la camomilla
Se il reflusso provoca la tosse
Il fungo che contrasta i disturbi gastroesofagei
Miele di manuka per la salute dello stomaco
PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Guarisci il tuo Apparato Digerente John A. McDougall
Macro Edizioni
Le Mille Virtù del Cavolo NeroStefania Del Principe, Luigi Mondo
Punto d'Incontro
I Love Succhi, Estratti e CentrifugheNatalie Savona
Newton & Compton Editori
I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Estrattore Versapers Emotion 2G - senza manico
Per spremere meglio da verdura e frutta
Versapers

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+