luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

20 giugno 2014

Bere tanta acqua fa bene: 6 motivi per idratarsi di più

Fettina di limone che cade in un bicchiere d'acqua
Bastano pochi giorni senz'acqua e le condizioni di salute si deteriorano fino a compromettere la sopravvivenza. Scopriamo perché bere tanto fa così bene e tutti i motivi per idratarsi di più.

Spesso ci si ricorda di bere solo quando si percepisce lo stimolo della sete: in una giornata troppo calda, al termine di una camminata di buon passo o dopo aver mangiato pietanze particolarmente saporite.

Beviamo poca acqua
Bere la giusta quantità d'acqua è essenziale per il benessere di tutto l'organismo.

In realtà, avvertire l'esigenza di bere è la spia che il corpo, che è costituito per circa 2/3 da acqua, è già in deficit rispetto al suo fabbisogno idrico. Se non si interviene con una certa rapidità i diversi organi e apparati cominciano a risentirne, con sintomi più o meno evidenti.

Ma perché l'acqua è determinante per la salute? Da quali segnali è possibile capire che la quantità persa supera quella introdotta, che il bilancio idrico dell'organismo è in passivo e che quindi è arrivato necessariamente il momento di imparare a bere di più?

1) Mantenere una buona idratazione è indispensabile per il funzionamento del sistema nervoso. Il cervello è uno dei primi organi che entra in sofferenza se l'apporto di liquidi è carente. E' dimostrato che bere poco espone a cali di memoria, scarsa concentrazione, basso rendimento intellettuale a scuola o sul lavoro, ma anche a debolezza, sonnolenza e mal di testa.

Acido ialuronico

2) L'apporto idrico è fondamentale per la regolarità intestinale e per prevenire la stitichezza. E' infatti grazie all'acqua che le fibre presenti nel cibo aumentano di volume, così da esercitare sulle pareti dell'intestino un'azione meccanica che agevola l'evacuazione. Se l'intestino resta pigro nonostante una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali e la pratica regolare di attività fisica, è molto probabile che non si beva a sufficienza e spesso qualche bicchiere d'acqua in più al giorno riesce a migliorare il transito senza che sia necessario ricorrere ai lassativi.

3) Introdurre la giusta quantità d'acqua aiuta i reni a depurare l'organismo da scorie e tossine. Il colore scuro delle urine è indice di una loro eccessiva concentrazione e fa capire che è necessario aumentare l'introduzione quotidiana di acqua. Per agevolare l'attività drenante dei reni è consigliabile bere a intervalli regolari (chi non è abituato a farlo può tenere una bottiglia d'acqua sulla scrivania dell'ufficio o impostare una serie di promemoria sul cellulare) e prediligere acque minimamente mineralizzate, ossia con residuo fisso inferiore a 50 mg/l.

4) Assicurarsi un adeguato introito di acqua contribuisce a prevenire incidenti cardiovascolari, perché rende il sangue più fluido e ostacola la formazione di coaguli o trombi. Uno studio apparso sull'American Journal of Epidemiology ha documentato che assumere più di 5 bicchieri d'acqua al giorno riduce di oltre il 40% il rischio di morte per malattie coronariche.

5) Bere tanta acqua concorre a migliorare l'aspetto e la salute di pelle e mucose. La disidratazione si riflette su benessere e luminosità della cute, che diventa secca, opaca e più vulnerabile a rughe e altre imperfezioni. Possono inoltre peggiorare anche sensibilmente fastidi come la scarsa lubrificazione vaginale, frequente soprattutto in menopausa, e la secchezza oculare.

6) Un ultimo motivo che dovrebbe spronare a bere di più ha un impatto meno diretto sulla salute, ma sarà forse quello che qualcuno metterà in cima alla lista: introdurre acqua aiuta a tenere sotto controllo il peso, perché da un lato aumenta il senso di sazietà e dall'altro riduce il gonfiore dovuto alla ritenzione di liquidi.

Quanta acqua bere al giorno? Circa due litri, corrispondenti approssimativamente a otto bicchieri, che devono diventare dieci o più in tutte le situazioni in cui si è esposti a una massiccia perdita di liquidi, per esempio attraverso un'aumentata sudorazione, come avviene in estate o durante l'esercizio fisico.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Bere acqua ai pasti: sì o no?
Alimentazione in estate: un decalogo per non sbagliare
L’alimentazione e i rimedi naturali per combattere il caldo

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Il Tuo Corpo Implora AcquaFereydoon BatmanghelidjMacro Edizioni
Acqua: Sai Cosa Bevi? - LibroGiorgio Temporelli
Pensiero Scientifico Editore

I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Filtro Alvito Sopralavello Duplex Alvito Gmbh

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+