luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

8 agosto 2011

La vitamina E allunga la vita agli uomini anziani

Profilo di uomo anziano
L'assunzione di vitamina E allunga l'aspettativa di vita degli uomini anziani. Uno studio conferma quanto questa sostanza protegga dallo stress ossidativo alla base dell'invecchiamento.

La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Age and Ageing qualche mese fa, ha verificato gli effetti della vitamina E sulla longevità, prendendo in esame 10.837 soggetti di sesso maschile.

I ricercatori hanno visto che, negli uomini con più di 70 anni, la vitamina E influenza la durata della vita e riduce la mortalità del 24%.

La vitamina E è un forte antiossidante, che contrasta i radicali liberi e lo stress ossidativo, ritenuti unanimemente tra le cause principali alla base dell'invecchiamento.

A fronte di queste evidenze scientifiche, è tanto azzardato ipotizzare che il Servizio Sanitario Nazionale, oltre agli antipertensivi, agli antinfiammatori, agli antibiotici e a ogni altro qualsivoglia "anti", possa offrire sistematicamente ai nostri concittadini con qualche anno in più anche qualche "anti" che in realtà è un... "pro"? Un pro salute e longevità, come, appunto, la meravigliosa vitamina E (magari associata ad altre, come la vitamina C e il betacarotene, e a minerali antiossidanti, quali il selenio).

Ginseng BIO titolato al 15% di ginsenosidi totali - Rimedio universale, fonte di energia e vitalità

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
L'elisir di lunga vita e piena salute
La vitamina D previene le malattie e allunga la vita
Per la memoria vitamine e minerali antiossidanti
Integratori di vitamine: le dosi efficaci
La frutta più antiossidante: una porzione al giorno
Alzheimer: cura e prevenzione con l'attività fisica
La vitamina E migliora anche la salute del fegato

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Restare GiovaniMichael Klentze
Urra Edizioni

I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Vitamina - E 400Natural Point

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+