luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

11 marzo 2017

Curare l'artrite reumatoide perdendo peso

Radiografia di mani con artrite reumatoide
L'artrite reumatoide si può curare meglio perdendo peso. Dimagrire aiuta a controllare questa malattia infiammatoria, che causa dolori e gonfiori articolari, con esiti spesso invalidanti.

L'artrite reumatoide è una malattia infiammatoria di tipo autoimmune che colpisce le articolazioni, in particolare quelle delle dita delle mani, dei polsi, dei gomiti e delle caviglie.

Come tutti i disturbi autoimmuni, anche l'artrite reumatoide è caratterizzata da un'anomalia nel funzionamento del sistema immunitario, che indirizza verso i tessuti e gli organi del corpo quelle reazioni di difesa che dovrebbero invece essere dirette esclusivamente contro minacce reali, quali virus, batteri, parassiti, cellule tumorali.

Sintomi e cure dell'artrite reumatoide


I principali sintomi dell'artrite reumatoide sono dolore, tumefazione, rigidità e, sul lungo periodo, deformazione delle parti interessate, con limitazioni della funzionalità che possono essere più o meno gravi a seconda dei casi.

Analogamente ad altre patologie a componente infiammatoria e andamento cronico o recidivante, quali alcune malattie intestinali o certe forme di dermatite, l'artrite reumatoide si manifesta con crisi acute e successivi periodi di quiescenza, in cui la sintomatologia si attenua o addirittura è praticamente assente.

Accanto alle terapie farmacologiche, è possibile attivare una serie di strategie naturali utili per attutire l'impatto della malattia e ridurre il rischio di complicanze.

Tra le soluzioni che chi soffre di artrite reumatoide dovrebbe considerare con attenzione ci sono i comportamenti che portano a perdere il peso in eccesso, perché si è scoperto che dimagrire aiuta a star meglio.

Le scoperte scientifiche su sovrappeso e artrite autoimmune


Bilancia per dimagrire
Il sovrappeso peggiora l'artrite.
Significative conferme del nesso tra dimagrimento e prognosi più favorevole dell'artrite reumatoide arrivano da uno studio apparso su The Annals of Rheumatic Diseases e condotto su persone affette dalla malattia nei suoi stadi iniziali.

La ricerca ha dimostrato che obesità e sovrappeso riducono del 51% le probabilità di ottenere un buon controllo dei sintomi artritici e del 42% quelle di remissione, ovvero di scomparsa delle manifestazioni della patologia.

Perché il dimagrimento migliora il decorso dell'artrite reumatoide


Per capire come i chili di troppo influenzano il decorso e la gestione dell'artrite reumatoide è necessario tener presente che il tessuto adiposo, a lungo ritenuto solo un deposito inerte di ciò che l'organismo non utilizza come fonte immediata di energia, in realtà partecipa all'equilibrio ormonale ed è implicato nella risposta immunitaria.

L'appuntamento in studio con il dottor Avoledo per il benessere del sistema immunitario

In particolare, le cellule adipose reagiscono a ogni incremento dello stato infiammatorio dell'organismo e secernono a loro volta sostanze ormonosimili e molecole proinfiammatorie, come l'interleuchina 6 (IL-6), che aumentano l'infiammazione e che quindi amplificano i sintomi da questa provocati. Nel caso dell'artrite reumatoide, peggiorano dolori, edemi e difficoltà di movimento.

Dimagrire e mantenere nel tempo il peso ideale aiuta a governare meglio l'artrite reumatoide, perché sottrae "carburante" all'infiammazione, combattendo il dolore e contribuendo a prevenire, fin dove possibile, esiti invalidanti.

Come dimagrire efficacemente per curare l'artrite


Tra gli strumenti più efficaci per smaltire i chili in eccesso e controllare meglio l'artrite reumatoide ci sono in primo luogo una regolare attività fisica e una dieta oculata, attenta anche alla corretta distribuzione dei pasti nell'arco della giornata.

Arpagofito o artiglio del diavolo

Possono inoltre giocare un ruolo significativo fenomeni infiammatori direttamente innescati dal cibo, di cui tante volte ho parlato discutendo di ipersensibilità alimentari.

Ricorrere a un test specifico per la ricerca di intolleranze alimentari nascoste, peraltro talvolta collegate anche all'ingrassamento, per poi affrontarle e risolverle, rappresenta spesso un'opzione importante nel controllo più efficace dell'artrite reumatoide.
PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Come dimagrire senza troppa fatica
Perdere peso meditando: è possibile?
La vitamina D aiuta a prevenire l'artrite reumatoide
Contro l'artrite prova l'arnica
Per mitigare l'artrite funziona anche l'uncaria
Rame oligoelemento, efficace anche per l'artrite
I migliori cibi antidolorifici
Cure naturali e alimentazione per l'artrite psoriasica
PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Come Liberarsi dell'Artrite Earl Mindell
Macro Edizioni
Mangiare Meglio per DimagrireJacques Fricker
Tecniche Nuove Edizioni
I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Glucos Art - 100 Capsule
Integratore con glucosamina e artiglio del diavolo
Monelli Ezio
Crema all' Arnica
Contiene il 25% di Arnica
Carone SNC

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+