luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

13 giugno 2014

Rimedi naturali per la cellulite

Gambe con cellulite di donna al mare
Grazie a rimedi naturali mirati per la cellulite è possibile avviare un piano d'attacco in grado di migliorare tono e aspetto della pelle su cosce, glutei, fianchi e addome.

Diverse cause, spesso concomitanti, concorrono a determinare la cellulite, un disturbo che insorge con gonfiori sottocutanei dovuti all'infiltrazione di liquidi nei tessuti e che tipicamente evolve con la formazione di noduli e l'accumulo di cellule adipose, finché la pelle perde elasticità e la predominanza di tessuto fibroso rende sempre più difficile l'eliminazione di scorie e tossine.

Tra i principali responsabili della cellulite ci sono problemi di circolazione sanguigna, stasi linfatica, produzione di ormoni (in particolare di estrogeni), ritenzione idrica, sovrappeso, infiammazione, così come errori alimentari e insufficiente attività fisica.

Proprio perché la cellulite è un disturbo a genesi multifattoriale il trattamento è tanto più efficace quanto più è orientato a intervenire contemporaneamente su più fronti, come abbiamo già suggerito fornendo i 10 consigli anticellulite. In questo articolo presentiamo rimedi naturali messi a disposizione dalla fitoterapia, che agiscono su aspetti specifici implicati nella cellulite e con cui si ottengono buoni risultati soprattutto se utilizzati in sinergia.

Olio di borragine

Centella
La prima pianta da considerare è la centella (Centella asiatica), uno dei rimedi di eccellenza anche per le gambe gonfie e pesanti. Le sue foglie contengono principi attivi (soprattutto triterpeni) con proprietà flebotoniche, ovvero in grado di rinforzare le pareti dei vasi e ridurre l'eccessiva permeabilità dei capillari, migliorando la circolazione sanguigna e l'ossigenazione delle cellule. Grazie a queste caratteristiche la centella ostacola la fuoriuscita di liquidi nei tessuti e i conseguenti piccoli edemi tipici della cellulite. Contemporaneamente Centella asiatica stimola la sintesi del collagene, la proteina strutturale che mantiene compatta e trofica la pelle, e rallenta la degenerazione delle cellule del tessuto connettivo. Cercate l'estratto secco di centella titolato e standardizzato in triterpeni e assumetene una capsula due-tre volte al giorno.

Meliloto
Il meliloto (Melilotus officinalis) è invece tra le piante che, grazie al contenuto di cumarina, più spiccatamente promuovono il deflusso della linfa, il liquido che scorre nei vasi linfatici a cui si deve il drenaggio di fluidi e prodotti di scarto e che ha un ruolo importante anche nella difesa immunitaria. Una rallentata circolazione linfatica favorisce il ristagno di liquidi e scorie nei tessuti ed è uno dei fattori che aggravano l'antiestetica pelle a buccia d'arancia. Potete scegliere la tintura madre di meliloto o meglio ancora l'estratto secco titolato e standardizzato in cumarina al 20%. Il dosaggio della tintura madre è di 30-50 gocce due-tre volte al giorno. Per quanto riguarda invece le capsule di estratto secco se ne assumono una o due un paio di volte al giorno.

Pilosella
Un terzo fitoterapico efficace per mitigare gli inestetismi della cellulite è la pilosella (Hieracium pilosella). Le parti aeree della pianta (fiori e foglie) contengono principi attivi diuretici e antinfiammatori, tra cui polifenoli, cumarine, triterpeni e saponine. L'impiego della pilosella è quindi appropriato in tutte le situazioni in cui sia necessario ridurre la ritenzione di liquidi, che contribuisce a provocare o peggiorare la cellulite. Anche in questo caso si può ricorrere alle capsule di estratto secco, prendendone una o due un paio di volte al giorno, o alla tintura madre, di cui si assumono in genere 30-50 gocce 3 volte al dì. Una terza preparazione interessante a base di pilosella è la tisana: berne due o tre tazze al giorno aggiunge agli effetti depurativi della pianta quelli garantiti da un abbondante apporto di acqua. Per avere una bevanda dall'azione diuretica ancora più marcata è anche possibile associare alla pilosella piante analoghe, quali verga d'oro, ortosifon o te' di giava e carciofo.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
L'approccio naturopatico alla cellulite
Cellulite? Attenzione agli ormoni presenti in latte e formaggi
Meno sale per evitare ritenzione idrica e cellulite

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Cellulite AddioEmanuela Sacconago
Red Edizioni
Sovrappeso e CelluliteEnrica Campanini
Tecniche Nuove Edizioni

I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Spring Cell Monelli Ezio
Piluresis - 100 ml Ecosol - Forza Vitale

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+