luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

23 aprile 2015

Stanchezza: gli integratori alimentari più efficaci

Ragazza che salta con energia
Cali di energia e di concentrazione tendono ad acuirsi nei periodi di stress e nei cambi di stagione. Vediamo quali sono gli integratori alimentari più efficaci contro la stanchezza.

Numerose situazioni possono provocare o aggravare la mancanza di forze e la scarsa lucidità mentale indipendenti da malattie o cause organiche. Un sonno disturbato, il carico di tensioni difficili da ammortizzare, carenze nutrizionali, ma anche il cambio di stagione e il necessario adeguamento dell'organismo alle nuove condizioni di luce, temperatura, umidità e pressione che questo comporta favoriscono spesso stati di astenia che a volte si ripercuotono negativamente anche sulla resa intellettuale.

Nell'ampio ventaglio dei rimedi naturali utili per contrastare sovraffaticamento e debolezza, accanto ai fitoterapici adattogeni e rivitalizzanti già esaminati, compaiono vitamine, minerali e altri nutraceutici in grado di restituire vigore.

Scegliere specifici integratori alimentari contenenti queste sostanze consente di intervenire in modo mirato contro la stanchezza psicofisica.

Le vitamine del gruppo B

Compresse di vitamina B utili per la stanchezza
Un aiuto contro la stanchezza
dalle vitamine del gruppo B.

Gli integratori di vitamine del complesso B rientrano nelle prime soluzioni naturali da considerare in caso di mancanza di forze, scarsa concentrazione, debolezza, esaurimento psicofisico. Queste sostanze svolgono un ruolo cruciale nella trasformazione dei nutrienti in energia utilizzabile dal corpo e in più influiscono in modo diretto sulla funzionalità del sistema nervoso. Particolarmente utili contro la stanchezza sono la vitamina B12 (cianocobalamina) e la vitamina B9 (acido folico), che partecipano anche alla formazione dei globuli rossi, le cellule del sangue da cui dipende l'ossigenazione di tutti i tessuti dell'organismo. La vitamina B6 (piridossina) è invece implicata nella sintesi di neurotrasmettitori, come serotonina e noradrenalina, collegati al tono dell'umore e alla vitalità. Per sfruttare la complementarietà delle vitamine B e contrastare più efficacemente la stanchezza fisica, così come torpore mentale e vuoti di memoria spesso associati al calo di energie, è preferibile acquistare un prodotto che contenga tutto il complesso B, in concentrazioni pari o simili a quelle precisate nell'articolo sui dosaggi efficaci degli integratori multivitaminici.

Il ferro


Stanchezza e spossatezza sono conseguenze tipiche dell'anemia da carenza di ferro o anemia sideropenica. Questo minerale è indispensabile per la produzione di emoglobina, la proteina che nei globuli rossi si lega all'ossigeno e lo trasporta nel torrente ematico facendolo arrivare a tutte le cellule del corpo. Se i livelli di ferro sono insufficienti, come può accadere soprattutto alle donne in età fertile e a chi segue una dieta vegetariana o vegana povera di cibi ad alto contenuto di ferro assimilabile, diminuisce la disponibilità di un componente essenziale per generare energia. Specialmente quando la stanchezza e l'incapacità di mantenere l'attenzione si accompagnano ad altri disturbi, quali perdita di capelli, pallore, aumentata sensibilità al freddo, è consigliabile verificare con un semplice prelievo di sangue la sideremia (la concentrazione del ferro nel sangue) e i valori ematici di ferritina (che segnala l'entità della riserva di ferro nel corpo) e transferrina (la proteina che trasporta il ferro nel sangue) e, in caso di carenze, valutare l'utilizzo di integratori di ferro, alla posologia richiesta dal caso.
SOLUZIONI ANTI-STANCHEZZA - GUARDA IL VIDEO
Un video tutorial del dottor Avoledo che spiega come sconfiggere la stanchezza.

La vitamina C


Non è solo uno dei micronutrienti più efficaci per rinforzare il sistema immunitario: la vitamina C aiuta anche a combattere la stanchezza causata da un'inappropriata risposta allo stress, acuto o cronico. L'acido ascorbico agisce infatti da fattore di stimolo dei surreni, ghiandole che secernono diversi ormoni, come l'adrenalina, coinvolti nella reazione di adattamento dell'organismo alle sollecitazioni esterne. Altre circostanze in cui un'integrazione di vitamina C costituisce una buona strategia naturale contro l'astenia sono i periodi di convalescenza, compresi quelli legati a influenza e altre malattie invernali. Nella scelta di un buon integratore alimentare, più che alle differenze tra vitamina C naturale e di sintesi, occorre prestare attenzione ai dosaggi di acido ascorbico, che non dovrebbero essere inferiori ai 500 milligrammi giornalieri.

Il magnesio

Uomo che salta con energia grazie a integratori di magnesio
Il magnesio, un aiuto contro
la stanchezza di corpo e mente.

Abbiamo dedicato un ampio approfondimento al contributo del magnesio per mitigare la stanchezza collegata a disturbi della sfera neurovegetativa come ansia, insonnia, irritabilità, cali d'umore. Per chiarire ulteriormente gli effetti tonici e trofici di questo minerale va detto che è proprio legandosi al magnesio che l'ATP (adenosina trifosfato), la principale forma di immagazzinamento di energia per le cellule, diventa biologicamente attivo. Poiché l'azione del magnesio e quella delle vitamine del gruppo B si potenziano a vicenda, il consiglio è di optare per prodotti che contengano entrambi questi nutrienti e di prediligere le preparazioni in cui il magnesio risulta più biodisponibile (sono descritte nell'articolo sulle proprietà e sugli effetti salutistici di questo minerale).

Il coenzima Q10


Un'integrazione di coenzima Q10 (CoQ10) può essere di aiuto soprattutto contro la stanchezza associata all'avanzare dell'età. Con gli anni infatti si riduce la capacità del corpo di sintetizzare autonomamente questo potente antiossidante necessario per la produzione di energia e particolarmente abbondante nei mitocondri (le centraline energetiche delle cellule) di cuore, fegato e reni. Gli integratori di coenzima Q10 sono da assumere ai pasti, poiché si tratta di una sostanza liposolubile che ha bisogno di grassi per essere assorbita, e i dosaggi giornalieri in queste circostanze vanno da 100 a 300 milligrammi.

Coenzima Q10

Il cromo


Al corpo servono quantità molto ridotte di cromo, che risultano comunque fondamentali per ottimizzare l'azione dell'insulina e il corretto utilizzo dei nutrienti per produrre energia. Se deficit significativi di questa sostanza incidono negativamente sul controllo della glicemia e favoriscono una maggiore predisposizione al diabete, flessioni anche molto contenute nei livelli di cromo possono provocare stanchezza e altri fastidi, tra cui ansia e alterazioni dell'umore. Un'integrazione di vitamine e minerali anti-stanchezza potrebbe quindi contemplare anche il cromo, al dosaggio quotidiano di 200 microgrammi.
PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
Quando la stanchezza è dovuta a un'intolleranza alimentare
Stanchezza da pressione bassa? Combattila così
Rimedi per la stanchezza: l'eleuterococco o ginseng siberiano
La rodiola, fitoterapico contro la stanchezza
La spossatezza può essere dovuta anche a deficit dl potassio
PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Sono Stanco, ma non so perchè...!Philippe-Gaston Besson
Punto d'Incontro
Guida medica agli integratori alimentariMichael T. Murray
Red Edizioni
I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
B Complex 50 - Niacina
Complesso di vitamine del gruppo B
Natural Point
Vitamina C 500
Integratore alimentare a base di Vitamina C
Erbavoglio
Maglife
Disponibile da 50 capsule o 100 capsule
Natural Point

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+