luca avoledo
GLI ULTIMI ARTICOLI

27 ottobre 2011

L'elisir di lunga vita e piena salute: muoversi

Papà, mamma e figlia a passeggio
Muoversi è un vero elisir di lunga vita e di piena salute. Due ricerche dell'ultimo periodo evidenziano che l'esercizio fisico riduce il rischio di cancro e persino quello di morte prematura.

Si contano ormai a decine gli studi che mettono in risalto i benefici per la salute garantiti dall'attività fisica, che sono così tanti e potenti che se potessero essere racchiusi in una pillola renderebbero l'azienda produttrice una delle più ricche del mondo.

L'elisir di lunga vita
Il movimento, la soluzione più efficace ed economica per star bene e vivere a lungo.

A tali ricerche si è aggiunta nei giorni scorsi un'ampia metanalisi austriaca pubblicata su International Journal of Epidemiology, che ha preso in esame l'immenso numero di oltre 1,3 milioni di individui. Questo studio ha scoperto che l'attività fisica allunga letteralmente la vita: muoversi infatti diminuisce fino al 40% le probabilità di morire precocemente per qualsiasi causa (e nelle donne si è notata la maggiore riduzione della mortalità).

Più l'esercizio fisico è intenso e più i benefici sono consistenti. Ma i ricercatori ammettono chiaramente che qualunque attività fisica è meglio della sedentarietà e che basta poco movimento per ottenere un sovrappiù di sopravvivenza: è sufficiente "appuntarsi mentalmente" di approfittare di tutte le occasioni che offre la quotidianità, come scendere qualche fermata prima del previsto dall'autobus che ci porta a casa o in ufficio, scegliere sempre di fare le scale invece di imboccare automaticamente ascensori e scale mobili, uscire per una passeggiata, dedicarsi al giardinaggio o - perché no? - comprarsi un cane da portare al parco.

Agli studiosi austriaci fanno eco i loro colleghi del World Cancer Research Fund - l'organizzazione britannica che promuove il ruolo di sana alimentazione, movimento e controllo del peso nella prevenzione del cancro -, i quali segnalano come gli effetti anticancro dell'attività fisica siano sbalorditivi, affermando anche loro che non serve trasformarsi in alpinisti o mezzofondisti per beneficiarne: la buona abitudine di camminare mezz'ora al giorno permetterebbe di evitare ogni anno oltre 10.000 casi di cancro al seno e all'intestino.

Ginseng - Radice di lunga vita, fonte di energia e vitalità

L'importanza di queste notizie è immensa. Stiamo parlando di una soluzione semplice, gratuita, alla portata di quasi tutti e a ogni età per allontanare lo spettro del cancro e ridurre la mortalità precoce.

Se poi consideriamo specificamente tutti i tangibili vantaggi che derivano dalla pratica regolare di un'attività fisica, come la sua capacità di aiutarci efficacemente a dimagrire, tenere sotto controllo colesterolo, pressione e glicemia, ridurre il rischio cardiovascolare e di patologie spesso mortali come infarto e ictus, rinforzare il sistema immunitario e difenderci dalle malattie infettive e non solo, sconfiggere la depressione, combattere lo stress, vincere l'insonnia, prevenire l'osteoporosi, diminuire il rischio di Alzheimer, contrastare la stitichezza e molto, molto altro, si comprende come quello che abbiamo per le mani sia uno strumento letteralmente miracoloso per restare in salute e vivere di più e meglio.

Che l'elisir di lunga vita cercato per millenni dagli alchimisti sia stato finalmente trovato nel movimento? Saremmo tentati di affermare di sì.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO
7 ottime ragioni per fare attività fisica
7 modi facili e piacevoli di fare movimento
Camminare e correre: perché fanno bene
L'attività fisica cura anche l'osteoporosi
Come il movimento contrasta il declino cognitivo
Camminare nel modo giusto
Gli 8 supercibi che fanno bene e allungano la vita
La vitamina D previene le malattie e allunga la vita
La vitamina E allunga la vita agli uomini anziani

PER SAPERNE ANCORA DI PIÙ
Camminare per Tenersi in FormaNina Barough
Tecniche Nuove Edizioni
Elisir di Lunga VitaSilvia Carri
Apogeo

I PRODOTTI E I RIMEDI NATURALI UTILI
Walking - DVDDebbie Rocker

RICEVI GIÀ LA NEWSLETTER SETTIMANALE
GRATUITA DEL DR. AVOLEDO?
La newsletter di Luca Avoledo
I TUOI COMMENTI
Commenta con Facebook
Commenta con Google+